Musée Galliera

Situato al numero 10 dell’Avenue Pierre de Serbie, il palazzo Galliera fu costruito alla fine dell’800, ma nello stile del Rinascimento italiano, per ospitare le collezioni private della duchessa di Galliera, che invece le donò alla città di Genova, cedendo però l’edificio e il giardino antistante alla città di Parigi. Riaperto solo nel 1977, sotto il nome di Museo della moda della città di Parigi, fu destinato ad accogliere collezioni di alta moda e di prêt-à-porter di lusso del XIX e XX secolo, presentate al pubblico in occasione di ricorrenti mostre temporanee. Fra le principali, le personali dedicate ai creatori Poiret, Schiaparelli, Balmain, Givenchy e Fath; una sulla moda degli anni ’30, un’altra sulla nuova voga dei jeans e nel ’98, Cachemires parisiens — A l’école de l’Asie — 1810-1880, esposizione dedicata agli scialli di cachemire, ispirati a motivi arabi, egiziani o cinesi, che conobbero una gran voga nel secolo scorso e tornano oggi di moda, utilizzati per la creazione di abiti, giacche e mantelle.