Morelli

Paul (1949). Gioielliere americano. La natura è il suo tema ricorrente. Fiori, farfalle, noci, per esempio si ritrovano spesso nelle sue creazioni, incastonati in lavorazioni molto sottili e ricercate. Ha decisamente uno spirito molto creativo anche perché proviene da una famiglia di artisti. I genitori, infatti, disegnavano costumi per il teatro. Gli furono maestri, sviluppando in lui un gusto preciso per la decorazione dei vestiti. Adolescente, capisce in poco tempo la sua vera passione: il gioiello e soprattutto le perle. Inizia a disegnare e a vendere nei primi anni ’70 presso famose gallerie d’arte di New York. Solo negli anni ’80 i suoi gioielli vengono considerati commerciabili e trovano spazio nei grandi magazzini, come Bergdorf Goodman di New York. &Quad;2002, ottobre. Per celebrare il ventesimo anniversario di presenza dei gioielli del designer sugli scaffali di Bergdorf Goodman, il presidente della catena di department store organizza una retrospettiva sulla produzione di Morelli, accompagnata da un pezzo unico, una collana di diamanti disegnata per l’occasione dalla moglie del festeggiato, Darci Kistler.