Mizuno

Colosso dello sportswear mondiale. L’impresa nasce nel 1906 da un’idea di Rihachi Mizuno e suo fratello Rizo che aprono un negozio di articoli sportivi a Osaka per supportare la loro grande passione per il baseball. Dal 1911 organizzano alcuni tornei che diverranno tra i più importanti del paese. Dopo l’apertura di una succursale a Tokyo, la Mizuno inizia a produrre anche accessori per il golf e per lo sci. Il trentesimo anniversario di fondazione di quella che intanto si è trasformata in Mizuno Sporting Goods Company viene festeggiato con la produzione di una serie di alianti. Nel ’43 apre il nuovo stabilimento di Yoro. Ma è il secondo dopoguerra a sancire la definitiva affermazione dell’azienda, con la fornitura olimpica ad alcuni tra i migliori atleti della rappresentativa statunitense e con l’invenzione della mazza “compressa”. Gli anni ’60 sono caratterizzati da un’ulteriore espansione nel settore golfistico e dall’accordo con l’australiana Speedo Company per la produzione di swimwear. Il decennio si chiude con l’insediamento della America Mizuno, a Los Angeles. L’espansione a livello mondiale è completata dall’accordo con la francese Olimpic Giyu Company e con l’italiana Colmar, per quanto riguarda il comparto sci. La metà degli anni ’70 saluta una prestigiosa partnership con Carly Bates Company. Ormai Mizuno è presente in tutto il mondo, leader per il baseball anche grazie alla collaborazione con la Major League americana. Insieme alla diffusione e al giro d’affari aumenta anche il livello dei testimonial che si legano alla casa di Osaka: nell’87 viene messo sotto contratto Carl Lewis, nel ’90 tocca a Ivan Lendl. L’ultimo decennio del secolo è all’insegna della produzione ecocompatibile. Parte il progetto Crew 21, acronimo per Conservation of Resources and Environment Wave. Da questo nuovo orientamento nascono le scarpe da corsa ottenute da bottiglie di plastica riciclate, le borse da golf e le scarpe da passeggio realizzate con strofinacci usati. Nel 2000 va sul mercato la linea di costumi Speedo Fast Skin a bassa resistenza all’attrito dell’acqua.