Misani

Ivo (1938-1993). Ideatore di gioielli inconsueti per forme e materiali. Esordì a Milano negli anni ’60, affermandosi poi come autore di cult objet negli anni ’80, quando indossare una creazione Misani diventò per teenager e donne sensibili ai dictat della moda un segno inequivocabile di stile. La sua ansia di sperimentazione lo spinse a utilizzare sassi, cuoio, cristallo e a introdurre pietre particolari come la baddelite — di origine naturale, ma trattata artificialmente fino a ottenere dimensioni e colorazioni fuori del comune — o il plexiglas, accostandolo all’oro giallo e a pietre preziose e semipreziose con soluzioni compositive rivoluzionarie. Intellettualmente aperto alle espressioni dell’avanguardia e attento osservatore delle tendenze dell’arte e della moda, fu sensibile ai richiami del gusto informale, neotribale e primitivista. Orientato verso una dimensione scultorea del gioiello, diede vita a forme ora di esuberanza barocca ora di vigorosa essenzialità. Dopo la sua scomparsa la produzione è proseguita grazie al contributo della moglie Susan Misani, nel segno della continuità. Le collezioni Misani, realizzate da Orosette, sono distribuite su tutto il territorio nazionale, in Europa, negli Stati Uniti e in Giappone.