Mirabella

Rivista femminile americana che si autodefinisce “un antidoto ai trend”. La fonda nel 1989 Grace Mirabella e la pubblica il Gruppo Hachette Filipacchi. Nata nel ’30, la giornalista Mirabella inizia la sua carriera a Vogue con Diana Vreeland. Nel ’71, quando la mitica Vreeland lascia il mensile della Condé Nast, è lei a prendere il timone e a tenerlo per 17 anni, periodo in cui, via via, corregge la rotta, rendendo meno aulico e astrale il giornale e aprendolo alle esigenze e ai problemi delle donne di quei decenni. Nell’editoria, Mirabella è il solo caso di un direttore che dà il suo nome a una testata.