Miglionico

Michele (1965). Stilista. È nato a Milano. Ha aperto il suo atelier a Potenza nel 1989, si considera un autodidatta pur avendo imparato molto dal padre, sarto di Caraceni a Milano. Ha esordito “fuori calendario” durante le giornate dell’alta moda a Roma nel gennaio del 2000. La sua moda si ispira a Courrèges e al primo Yves Saint-Laurent. Tra i tessuti preferiti, il crêpe doublé, la georgette e la mousseline. Dopo anni in cui è sempre stato presente alle sfilate romane, Michele Miglionico ha deciso di aprire un atelier a Roma, in via Veneto. &Quad;2003, luglio. Sulla passerella di Roma Altamoda, omaggio a Diana Vreeland, la direttrice di Vogue America. Nel parterre il figlio Frederick Vreeland con la moglie Vanessa. Lo stilista ha creato diciassette abiti, rossi e neri, ma anche prugna, verde e grigio perla. La gonna a pallone del gran sera rosso è stata confezionata con più di 22 metri di gazar di seta, tutta ricamata a mano.