McCardell

Claire (1905-1958). Stilista americana del Maryland. È uno dei talenti più vivaci della moda Made in Usa. Allieva della Parson’s School, nel ’29 inizia a lavorare con Richard Turk, stilista della Townley Frocks, una firma nell’abbigliamento per la donna e il bambino, ma anche nella produzione di tonache monacali. Nel ’38, realizza il suo Frock: antenato del Trapezio di Saint-Laurent, è ampio, si allarga verso il basso e non segna il punto vita. Da allora, crea in Townley con un marchio proprio. Pensa alle donne che lavorano e usa il dettaglio per esaltare il suo stile: impunture evidenti, giromanica ampi, tasche applicate, rivetti di metallo e ganci a vista, stringhe da scarpe al posto dei bottoni. Nel ’42 crea un abito vestaglia destrutturato (popover), nel ’44 fa produrre da Capezio le pumps (ballerine di vernice) ispirate a quelle delle danzatrici classiche. Rilancia poi lo stile impero, le dirndl (gonne del costume tirolese), i calzoncini corti, gli abiti scollati dietro.