Martha

Boutique newyorkese nota per la promozione e la vendita dei couturier francesi. La aprì, nel 1934, Martha Philipps e, dopo la seconda guerra mondiale, conobbe un forte successo. Più tardi, incalzata dalla concorrenza dei grandi magazzini, la Philipps, insieme alla figlia Lynne Manulis, tentò negli anni ’80 di promuovere i nuovi creatori. Ma, nel ’93, quella che il Wall Street Journal definì “The grand dame of Manhattan couture” dovette chiudere i battenti.