Marshall Field & Co

Grandi magazzini americani, fondati nel 1901 da Marshall Field che cominciò il mestiere acquistando una quota dell’emporio di lusso che Potter Palmer aveva aperto a Chicago nell’ultimo scorcio dell’800. Fu il senso del totale servizio al cliente a premiare Field. Garantiva la riparazione e il restauro negli anni di tutto ciò che vendeva, rimborsava gli insoddisfatti, riacquistava la merce usata, persino gli abiti. Servizio e qualità sono da un secolo l’arma del costante successo commerciale di questi grandi magazzini. La catena passa sotto il controllo di Dayton Hudson Corporation, che oggi è nota come Target Corporation. &Quad;2001. Marshall Fields assorbe due importanti catene americane. La Dayton di Minneapolis e la Hudson del Michigan, già di proprietà della Target, cambiano la propria insegna. Dopo la fusione Marshall Field conta oggi 64 magazzini sparsi in 8 stati della confederazione. Nel 2005 la catena di grandi magazzini viene acquisita da Macy’s.