Madame Suzy

Maison francese di cappelli. Nel 1941, Bergdorf Goodman, il raffinato grande magazzino di New York, le apre un corner, uno spazio. Il successo è immediato ma non induce la proprietaria-stilista a trasferirsi negli Stati Uniti. L’atelier parigino la impone, nel dopoguerra, come una delle figure di maggior spicco tra le modiste.