Louis

Jean nome d’arte di Jean-Louis Berthault (1907-1997). Costumista e stilista francese. È suo il mitico abito da sera senza spalline indossato da Rita Hayworth nella scena-clou di Gilda (1946). È celebre soprattutto per avere vestito le dark ladies del cinema: da Rita Hayworth a Joan Crawford, a Marlene Dietrich, restando per 17 anni alla Columbia come capo-costumista prima di trasferirsi alla Universal. La sua carriera iniziò con la moda. In origine disegnatore per l’atelier di Drecoll, poi assunto alla Hattie Carnegie House, ebbe come clienti le donne più in vista (Wally Simpson, duchessa di Windsor) e fu introdotto a Hollywood da una di loro, Mrs. Cohn, moglie del presidente della Columbia. Nel ’54 realizzò i costumi di Judy Garland “nominati” all’Oscar, per È nata una stella. Dal ’61 firmò una linea di prêt-à-porter e si dedicò al suo atelier personale, continuando a collaborare col cinema da libero professionista. Marilyn Monroe indossò un Jean Louis, tempestato di paillette, allorché cantò al Madison Square Garden per il compleanno di Kennedy; Nancy Reagan portava un modello disegnato da lui quando suo marito fu nominato presidente.