La Falaise, Loulou

La Falaise, (de) Loulou. Collaboratrice e fedelissima amica di Yves Saint-Laurent, anche una sorta di musa soccorrevole nei molti momenti di…

La Falaise (de), Loulou (4 maggio 1948 – 5 novembre 2011). Collaboratrice e fedelissima amica di Yves Saint-Laurent, anche una sorta di musa soccorrevole nei molti momenti di “mal di vivere” dello stilista. Nativa del Sussex, un fisico androgino e un volto alla Marlene Dietrich. È figlia d’arte. Il padre, Oswald Birley, fu pittore ufficiale della corte inglese; la madre, Maxime de La Falaise fu indossatrice di Schiaparelli. Curioso, visto che, come si racconta, durante il suo battezzo non venne unta con l’acqua santa ma con alcune gocce del profumo Shocking della nota casa di moda.

oulou de la Falaise in uno scatto del 1984
Loulou de la Falaise in uno scatto del 1984

La sua infanzia non fu certo semplice. Figlia dello scrittore Alain, conte de La Falaise e della modella Mazime de la Falaise, in giovane età fu affidata, sino all’età di sette anni, ad una famiglia affidataria per l’inadeguatezza della madre. Il carattere ribelle la costringe fuori dal Lycée Français de New York, dove era stata iscritta.

Spregiudicata Loulou

Iniziò la carriera come modella di Vogue. Loulou entrò da Saint-Laurent nel 1972 per diventare via via la direttrice del settore accessori. Trent’anni dopo quel suo “primo impiego” e circa un anno dopo l’addio alla moda di Saint-Laurent nel 2002, Loulou ha aperto (febbraio 2003) una boutique in rue de Bourgogne a Parigi e ha debuttato nello stilismo con una prima collezione di abiti e gioielli. Venne definita musa dello stilista ma rinnegò l’appellativo perché “una musa è qualcuno che sembra affascinante ma è abbastanza passivo, mentre io lavoravo molto duramente.”

Con una sottana vedo non vedo

Lo stile di LouLou de la Falaise

Emancipata, sensuale, spesso mascolina e libera: di Loulou de la Falaise ci sarebbe da scrivere un enciclopedia intera. Ereditata la bellezza della madre, Loulou fa impazzire la stampa patinata, Yves, appunto. Lei è indiscutibile la donna più desiderata dell’epoca. Stravolgente e accattivante. Poco pudica ma mai volgare.

Yves e Loulou in uno scatto di Norman Parkinson del 1974

Quando sposò in seconde nozze Thadée Klossowski de Rola, uno scrittore francese, figlio minore del pittore Balthus, indossa un completo harem con turbante di Yves Saint Laurent Rive Gauche. Dalla loro unione nacque la figlia Anna Klossowski de Rola. Dal primo marito, Desmond FitzGerald , 29 ° cavaliere di Glin, si separa nel 1970 dopo solo un anno di matrimonio.

Loulou, Betty catroux e Yves Saint Laurent. Guy Marineau. 1978

Loulou muore il 5 novembre 2011 dopo una lunga malattia: probabilmente per un cancro ai polmoni.

Leggi anche:

Stoppi

CATROUX BETTY

Betty Catroux: esordio in Yves Saint Laurent