La Donna

Rivista italiana nata nel 1905 a Torino e trasferita, quindici anni dopo, a Roma: sulla capitale cominciavano a convergere iniziative e interessi della nascente borghesia italiana. Nelle sue pagine, ampi servizi di moda soprattutto francese, affiancati dai primi esempi di argomenti che diverranno naturali per i giornali femminili: la bellezza, l’arredamento, l’attualità e la cultura con particolare attenzione al mondo della donna. Una prospettiva culturale più ampia è anche resa possibile dalla costante collaborazione di grandi firme della letteratura, della critica e del giornalismo. Cessa le pubblicazioni nel ’68.