Kyuso

Marchio di due stilisti belgi. Quando Egidio Fauzia, figlio di un minatore italiano sposa la belga Joke, apre, insieme a lei, un negozio di abiti eccentrici a Maasmechelen, in Belgio. Presto cominciano a creare abiti prêt-à-porter con etichetta che prende nome dal cartello Kyuso, che loro dicono di aver letto sulla vetrina di un negozio in Sicilia. A Parigi sfilano con una linea di haute-couture.