Kutoglu

Atil (1968). Stilista turco. Conclusi gli studi liceali a Istanbul dove è nato, si trasferisce a Vienna per specializzarsi in business e amministrazione. Ancora studente, collabora con Vakko e Beymen, aziende turche leader nel campo della moda. Nel ’91 presenta la sua prima collezione grazie alla sponsorizzazione del sindaco di Vienna, Helmut Zilk. Nel ’94 ottiene il premio Diva-Woolmark come miglior stilista austriaco. Riceve in seguito una buona accoglienza sulle piazze di Milano, Parigi e New York. Nel ’97 viene insignito del premio Salzburg Prize. Nel 2000, i suoi abiti vengono esposti a commento della mostra Klimt und die Frauen al Palazzo Belvedere di Vienna. La dimensione cosmopolita non impedisce allo stilista di rimanere legato alle sue radici turche. L’influenza dell’Oriente è presente in tutte le collezioni. I suoi materiali favoriti sono la pelle, l’organza e il velluto. Tra le clienti di spicco figurano alcuni nomi appartenenti all’aristocrazia europea come Francesca von Habsburg e Pilar Goess. Sul mercato americano riesce a penetrare tramite l’aiuto del connazionale Ahmet Ertegun, fondatore dell’etichetta musicale Atlantic Records.