Knickerbockers

Calzoni di taglio ampio (alla zuava), arricciati, rimboccati sotto il ginocchio. Il loro nome deriva da Dietrich Knickerbocker, pseudonimo col quale lo scrittore Washington Irving firmò nel 1889 la sua Storia di New York: il libro era illustrato con disegni di immigrati olandesi che indossavano questo tipo di pantaloni. Fin dal XVIII secolo sono parte del guardaroba maschile. Sul finire dell’800, vengono adottati dalle donne che cominciano a fare sport. Yves Saint-Laurent ne ha rilanciato l’uso fra gli anni ’60 e ’70.