Kalloch

Creatore di moda presso la Lucille Ltd., ebbe come clienti diverse attrici e arrivò così al mondo del cinema. Nel 1933 il presidente della Columbia, Harry Cohn, gli affidò il dipartimento costumi della casa, col compito preciso di caratterizzare meglio le sue star. Kalloch eseguì scrupolosamente il compito, disegnando elegantissimi costumi per Barbara Stanwyck (L’amaro tè del generale Yen), Claudette Colbert (Accadde una notte), Irene Dunne. Una decina d’anni dopo, lasciò la Columbia per la Mgm, dove vestì Judy Garland e Hedy Lamarr. Il suo ultimo film fu, nel ’48, La casa dei nostri sogni con Mirna Loy.