Joseph

Joseph Ettedgui – la mente e l’anima di un marchio che ha rivoluzionato il gusto inglese – nasce a Casablanca da genitori marocchini. Approda a Londra alla fine degli anni ’50 con il sogno di diventare parrucchiere. Vive in pieno l’era della swinging London e, nel 1971, apre il proprio negozio di parrucchiere – Salon 33 – nella mitica King’s Road. Creativo a 360 gradi, non resiste alla tentazione di esporre capi di giovani amici stilisti nelle proprie vetrine. Uno fra tutti: Kenzo, il giovane stilista giapponese innamorato di Parigi. Sarà proprio la capitale francese a fornire la più grande ispirazione a Joseph, abile nel cogliere lo stile pulito e raffinato delle parisiénnes e interpretarlo per le meno sofisticate ragazze d’oltremanica. Nel 1984, lancia Joseph Tricot con grande successo e nello stesso anno apre Joe’s Café sempre a Londra. Sarà uno dei primi stilisti a imprimere un concetto globale alla sua griffe. Dalla grafica al design dei negozi, tutto studiato e coordinato per promuovere uno stile di vita oltre a vendere abiti. Nell’85 esce il suo profumo Joseph parfum de jour. Gli anni ’80 e ’90 contano l’apertura di numerosi negozi monomarca in Inghilterra, New York, Parigi, oltre alla vendita delle ormai diverse collezioni nei più famosi grandi magazzini del mondo. La sua capacità di riconoscere il talento, rende le sue boutique, dove continua ad affiancare le proprie collezioni a quelle di altri stilisti, affascinanti per una visione all’avanguardia ma sempre consona alla filosofia Joseph. Svariati i premi per le collezioni Joseph Tricot dal 1990 ad oggi.