Hermann Gerson

Casa tedesca di moda, attiva dal 1835 sino al 1938, quando il successore di Gerson, Freudenberg, fu costretto a chiudere dal nazismo per “incompatibilità” razziale. Era stato lui a trasformare un negozio di tessuti nell’atelier che dettava moda a Berlino. La sede era in Werderstrasse. I bilanci della sartoria, all’inizio del ‘900, erano milionari. &Quad;Nonostante la cessata attività della casa risalga ormai a 65 anni fa, quello che fu il Fashion Bazaar Gerson & Comp. È considerato tra i predecessori dei moderni department store, capace di fare moda con i suoi rudimentali camerini illuminati da candele, non solo a Berlino ma in tutta Europa. Tra i clienti abituali di Gerson anche gli zar di Russia.