Hartnell

Norman (1901-1979). Creatore di moda inglese, stilista della casa reale. Era ancora studente a Cambridge, e già disegnava abiti e modelli per la rivista Footlights. Nel 1923 apre con la sorella un atelier in Burton Street, e diventa il couturier preferito dell’aristocrazia britannica. Nel ’35 disegna l’abito da sposa per la duchessa di Glouchester e per la nobiltà invitata alle nozze, tra cui la regina. Nel ’47 disegna l’abito da sposa di Elisabetta e nel ’53 quello della sua incoronazione. Successivamente è incaricato di realizzare le uniformi dell’esercito e della polizia, e si dedica anche ai costumi teatrali. Il suo stile era piuttosto conservatore, in ossequio al rigido protocollo imposto dalla royal family: lunghezze sotto al ginocchio per il giorno, cappelli a tesa non troppo ampia per non nascondere il volto. Nel ’77 fu nominato baronetto. La casa di moda alla sua morte passò prima sotto la direzione di Manny Silverman e in seguito di Marc Bohan; ma i tempi non erano più adatti allo stile sontuoso di Hartnell e la casa, nel ’92, chiuse i battenti.