Gruppo Lineapiù

È ai vertici mondiali nella produzione di filati per maglieria, grazie all’ampia gamma di prodotti innovativi realizzati con l’impiego di materie prime pregiate e altamente tecnologiche. Ha creato il filato Relax in fibra di carbonio, capace di ostacolare le onde elettromagnetiche. Nasce a Capalle di Prato, nel 1975. La filatura coniuga l’esperienza laniera con quella cotoniera raggruppando sul territorio italiano 15 imprese produttive, più di 1000 dipendenti, per un fatturato annuo di oltre 150 milioni di euro pari a 10 milioni di chilogrammi di filati, ripartiti in 4 linee di prodotto: Lineapiù, Filorè, Filclass e Cotonificio R. Ferrari. Quest’ultimo consente l’ampliamento dell’offerta anche alla tessitura. Nel ’98 il Gruppo ha anche acquisito ulteriori strutture, un maglificio e un’azienda di confezioni che, sotto il nome di Lineapiù System, progetta e produce collezioni di capi finiti. In questo campo, il debutto è avvenuto in alleanza con Samsonite. A Pitti Filati del luglio ’99, la società di Capalle ha presentato i tessuti ipertecnologici Cork (la lana ha un peso del 30 per cento inferiore rispetto al tradizionale filato), Lac (un filato laccato), Bobol (cotone per l’inverno con riflessi d’argento), Gioiello (filato che inserisce i cristalli di Swarovski). Presiede il Gruppo Giuliano Coppini.