Grenson

Azienda inglese di calzature fondata nel 1866 da William Green che, dopo aver maturato una lunga esperienza nel settore delle scarpe, decise a 31 anni di creare un’attività di cui fosse interamente responsabile. Era lui che si occupava di tutti gli aspetti della produzione e della commercializzazione. Nel 1874 William costruì il primo stabilimento a Rushed, dove viveva con la famiglia, denominandolo Greensyard. Nel 1885 il figlio di Green, Charles, affiancò il padre nella gestione. Proprio in quegli anni venne costruito un nuovo stabilimento che sostituì il precedente e che, anche se ampliato a più riprese negli anni successivi, resta la sede principale dell’azienda. William morì nel 1901 e Charles assunse la conduzione della Green & Son. Nel 1913 venne inaugurato un nuovo stabilimento a Irchester e Charles si inventò il marchio Grenson, uno dei primi a essere legalmente registrato a Londra. In quel periodo la Grenson cominciò a esportare fino alla metà della propria produzione nel Commonwealth. Nel ’29, il figlio Sidney divenne presidente della Grenson Shoe e Ltd. Nel ’72, gli successe Heyden Green e il suo apporto fu importante nell’espandere le esportazioni in Italia e Giappone: ancora oggi rappresentano circa il 50 per cento del giro d’affari della Grenson. Nell’82, Terry Purlow entrò a far parte dell’azienda diventandone presidente nel 1990. La Grenson Shoes è stata e continua a essere la capostipite della produzione calzaturiera inglese.