Gioia

Settimanale femminile italiano nato nel 1937: 12 pagine a 40 centesimi. Nel ’54 viene acquistato da Edilio Rusconi, che nel ’55, con Gente, Gioia e Rakam fonda la Rusconi editore. In pochi anni la rivista comincia ad affermarsi dando maggiore spazio all’informazione. Dopo le direzioni di Andreina Vanni e Giuseppe Pardieri, nel ’74 subentra Silvana Giacobini che cerca di accentuare il dialogo diretto tra le lettrici e il giornale. Dal gennaio ’95, la direzione passa a Vera Montanari che rinnova la grafica, arricchisce il settimanale di supplementi a tema. Per quanto riguarda il rapporto con la moda, accanto ai servizi tradizionali, cresce lo spazio dedicato alle nuove proposte degli stilisti italiani, per consigliare un prêt-à-porter tranquillo, privo di eccessi e sofisticazioni. &Quad;Nel 1999 la casa editrice Rusconi viene acquistata interamente dal gruppo Hachette. Diretta da Marina Fausti fino al 2008, oggi è sotto la guida di Raffaella Carretta.