Gilet

Elemento del completo maschile a tre pezzi: senza maniche, abbottonato davanti con scollo a V o con rever, si porta sulla camicia e sotto la giacca. È l’unico elemento dell’abito maschile che permetta un po’ di fantasia personale. Il davanti è in stoffa, il dietro in fodera, con due cinturini da stringere in vita fermati da una piccola fibbia. Anche in versione femminile, alla fine degli anni ’60 sostituisce spesso la giacca del tailleur pantalone, e può essere molto lungo, quasi al ginocchio. Oltre che in tessuto viene realizzato in maglia con o senza maniche, intero o abbottonato, simile in questo caso al cardigan. Alla fine degli anni ’80 gli stilisti lo trattano in modo raffinato e prezioso che ricorda i fastosi gilet del ‘700. In seta, jacquard, taffetà, velluto, damasco, in tinta unita o stampati a disegni floreali, arricchito da ricami e applicazioni.