Gherardini

Azienda fiorentina di pelletteria nata dalla piccola bottega artigiana fondata da Garibaldo Gherardini nel 1885. Fin dagli anni ’50, la G logo della Gherardini non caratterizza solo borse, valigie e portafogli, ma anche impermeabili, ombrelli, cravatte e foulard e una linea di prêt-à-porter. Pur mantenendo invariati i suoi modelli più classici, l’azienda diversifica costantemente la propria produzione. Dall’80, è guidata da Maria Gherardini.
Nel 2000 il brand diventa di proprietà di Dadarosa. Nel 2003 la griffe entra nel mondo delle calzature attraverso un accordo con Brain Management, azienda veneta che si occupa di realizzare e commercializzare il nuovo marchio. Quest’ultimo viene acquisito nel 2007 da Braccialini. L’emblema della griffe fiorentina è la borsa bauletto, nata nel 1967 e chiamata Bellona. Essa è il primo modello icona del ‘Progetto Archivio’ di Gherardini che prevede il recupero di pezzi storici e la loro rivisitazione in chiave moderna, attraverso l’utilizzo di materiali pregiati. È stata una delle prime borse a essere chiamata con un nome, anziché col tradizionale codice numerico 3814.