Fred Perry

Marchio di abbigliamento sportivo e accessori dal nome del primo tennista inglese che vinse il torneo di singolo maschile a Wimbledon nel 1934. Perry ripeté l’impresa nel ’35 e nel ’36: il record delle tre vittorie consecutive rimase ineguagliato per 40 anni. Verso gli ultimi anni ’40 il tennista fu contattato da Tibby Wegner, ex calciatore austriaco, il quale gli propose di commercializzare una polsiera con scritto il suo nome. I due si misero in società. Fred riuscì a convincere i più grandi tennisti dell’epoca ad adottare la polsiera Fred Perry durante i tornei: un metodo promozionale del tutto nuovo per l’epoca. Da subito, i due soci si interrogarono su quale dovesse essere il logo da ricamare sui nuovi prodotti: Perry propose una pipa, da buon fumatore qual era, ma Wegner sollevò obiezioni sul gradimento di un marchio come quello da parte del pubblico femminile. Si accordarono sulla corona d’alloro, simbolo di grande tradizione sportiva e, per di più, trofeo del quale erano insigniti i vincitori di Wimbledon. La corona d’alloro "firmò" e diede identità, riconoscibilità a una linea di magliette che divenne famosa e portatissima. Pochi anni dopo, alle magliette in piquet di cotone da uomo si affiancarono altri prodotti, fino alla creazione di una vera e propria collezione d’abbigliamento. Successivamente fu lanciata anche una linea Donna e una linea Bambino, sempre nel segno dello sportswear e del tempo libero.