Fashion Box Group

La sede è ad Asolo (Treviso). Ne è a capo Claudio Buziol. Nel 2002 il fatturato è stato di 215 milioni di euro, stabili sull’anno precedente, realizzato per il 70 per cento all’estero. Da settembre del 2003, un maxi spazio a Milano, in corso Venezia, ospita tutti i marchi del gruppo, Replay, Replay & Sons, E-play e Coca Cola Jeans Wear. Una nuova linea, We-R-Replay, ha debuttato a Pitti Immagine Uomo nel giugno del 2003. È una collezione di casual evoluto per uomo e donna, target giovane, obiettivo 100 mila pezzi per la prima collezione primavera-estate 2004, lanciata a livello mondiale. Lavorazione artigianale per camicie, T-shirt, pantaloni, con stampe e ricami che si ispirano al mondo delle moto. Tessuti fantasia anni ’80, a stampe hawaiane, floreali, con palmizi, iguane e farfalle. La nuova collezione prenderà il posto di E-Play, che nel frattempo si è trasferita nel segmento del prêt-à-porter e la cui gestione è passata alla Knit Box di Carpi. La distribuzione copre 4000 punti vendita tradizionali, ai quali si affiancano 200 negozi monomarca rappresentativi dell’immagine aziendale in tutte le capitali della moda nel mondo. Fashion Box guarda inoltre con interesse al Brasile. Ha aperto, nell’autunno 2003, un monomarca Replay a San Paolo, dove da poco è già operativo un polo dell’azienda, la Fashion Box Brazil, in cui sono prodotti felpe, T-shirt e jeans. La nuova azienda nasce per servire il Sud America, ma non è escluso che possa funzionare anche per l’Europa. Al momento le collezioni di Fashion Box sono prodotte esternamente in Italia, nell’Est europeo, nel bacino del Mediterraneo e nel Far East. Altro mercato appetibile per il gruppo veneto, il Giappone. In seguito all’accordo con la nipponica Hero International è stato inaugurato un monomarca Replay a Tokyo, cui faranno seguito altri tre store.