Dufy

Raoul (1887-1953). Pittore francese. L’incontro del 1909 con Poiret, famoso sarto parigino, condizionerà in maniera profonda la produzione artistica di Dufy. Tra i due nasce infatti un intenso rapporto di amicizia e collaborazione, fondato sul comune gusto per la decorazione e per la sperimentazione di tecniche diverse. Nel ’10, Poiret propone all’artista di trasferire su tessuto i sistemi di stampa xilografica. In seguito, nell’atelier di Poiret, Petite Usine, con l’aiuto di un chimico, Dufy mette a punto una nuova tecnica di stampa per stoffa che gli permette di trasferire su tessuto gli elementi tipici della sua pittura come le tinte brillanti e i contrasti stridenti. Nell’11, interrotto il rapporto con Poiret, Dufy diventa direttore artistico della celebre industria tessile Bianchini-Ferier di Lione. Dal ’30 al ’33 realizza sete stampate per la maison Onandaga di New York. Le raffinate decorazioni di Dufy sono fiori: rose, anemoni, crisantemi, amarillidi, margherite, papaveri e fiordalisi su sfondi dai colori vivaci o in bianco e nero. Nei tessuti si riconoscono motivi di stampo orientale come gli arabeschi ricamati in oro e argento su fondo nero, i disegni cachemire e le riproduzioni di fiori e animali che rievocano l’iconografia assira.