Douvier

Studia pittura alla Scuola di Belle Arti. Poi si dedica alla moda. Lavora per Chanel nel 1955, quindi va a New York per una ditta di confezioni e per Dior. È a Roma da Tiziani e Antonelli, e di nuovo in Francia per Maggy Rouff. A Parigi gli viene affidato nel ’72 il prêt-à-porter di Guy Laroche. Dal ’74 ne dirige lo studio creativo e disegna le collezioni Guy Laroche Diffusion e Guy Laroche Boutique. Muore nel settembre 1993: gli succede il suo assistente Jean-Pierre Marty.