Janis Savitt. Nata e cresciuta a New York, ha vissuto la sua infanzia immersa tra cultura, arte e moda grazie a due genitori artisti.
Savoia. Stivaleria milanese. Inizia la sua attività nel 1925, quando Giuseppe Ballini rileva il laboratorio dai vecchi proprietari
Designer messicano, mischia l’eleganza e il casual. Le sue collezioni sono composte da abiti ready to wear e per occasioni speciali
Franco Savorelli di Lauriano (1932). Esperto di marketing e public relations. Ha contribuito all’affermarsi del made in Italy sin dal suo nascere.
Hajime Sawatari. Fotografo giapponese.Collaboratore del Design Center di Tokyo e fotografo free lance nel campo cinematografico, del reportage e della moda.
Sb Studio. Studio di stilismo e di consulenza moda. Lo ha fondato Silvana Belli, stilista milanese. Nasce nei primi anni ’60, in piena era Swinging London
Il taglio in sbieco per abiti e gonne ebbe un gran successo negli anni fra le due guerre. Successo che non è mai tramontato.
Scacchi. Fabbrica di prodotti di seta fondata da Giuseppe Scacchi. La fabbricazione di tessuti di seta, rayon e miste avviene a partire dal 1949.
Egidio Scaioni (1894-1966). Fotografo italiano, le caratteristiche delle sue foto lo hanno fatto considerare il miglior discepolo europeo di Steichen.
Scamiciato. Abito femminile senza maniche, dallo scollo solitamente arrotondato, ma anche diritto o quadrato, da indossare su una camicia o su una polo.
Flow Scapa. Il marchio nasce nel 1967 ad Anversa. Producono maglia e tweed, si rendono subito famosi per qualità e stile.
Scarpa. Il Novecento è, per la calzatura femminile, un secolo evolutivo. Complici le mode, il repentino cambiamento di stili di vita e di abitudini
Scavia è una gioielleria italiana. Il suo è un segno forte che ha rotto con la tradizione, che ha ridisegnato nuove armonie e che fra il 1976 e il ’96…
Jerry Schatzberg. Fotografo americano. Le sue immagini, molto spesso scattate in esterni, mostrano una città vitale e dinamica disegnata dal colore.
Franco Scheichenbaue  (1933). Fotografo italiano. Le sue modelle sono riprese con obiettivi grandangolari o con primi piani molto glamour.
Jean-Louis Scherrer. Stilista francese di Lione. Il suo stile è sobrio. Il suo prêt-à-porter di lusso è caratterizzato dall’utilizzo di velluti ricercati.

Ricerca Avanzata

  • Cerca nella Categoria

  • Cerca Tag

Ultimi inserimenti

Tag

Scroll Up