Tom Keogh. Disegnatore e illustratore. Negli anni 1947-51, è stata la star di Vogue France, fin dalla prima copertina disegnata nel ’47.
Képi. Cappello militare francese, rigido, più o meno alto, con visiera coprinuca svolazzante, sottogola in vernice nera o in cuoio, ricoperto di panno.
Dalla vendita al dettaglio del legno ai marchi di lusso: Kering S.A. è un gruppo internazionale con sede a Parigi che opera nel settore del lusso. 
Daryl Kerrigan. Dopo gli studi di moda a Dublino, si trasferisce a New York nel 1986 dove lancia il suo marchio. Abbigliamento giovane e casual
André Kertész (1894-1985). Fotografo ungherese. Fra le altre onorificenze, ha ricevuto la laurea honoris causa del Royal college of Art e la Legion d’onore.
Keupr/Van Bentm è un marchio di una coppia di stilisti d’avanguardia olandesi, formata da Michiel Keuper e Francisco Van Benthum
Kevin Krier & Associates. Società per l’organizzazione di eventi legati al mondo della moda. Pensa a tutto:location, musica, alle luci, al casting, tutto.
Kevlar è una fibra sintetica aramidica, disponibile sotto forma di fiocco o di filo continuo. Resistente alla fiamma, al taglio e alle abrasioni.
Figura eclettica, la parigina Emmanuelle Khanh si trasforma da modella in stilista, diventando una fra i pionieri del prêt-à-porter negli anni ’60
Khansa – si diploma in Fashion Design. Nel ’94 si trasferisce negli Stati Uniti e a Los Angeles perfeziona la sua formazione stilistica.
Kiam. Nome di mestiere di Omar Kiam (1894-1954). Nato a Monterey, disegnò per un grande magazzino del Texas, poi fu stilista indipendente a New York.
Kid mohair, dall’inglese “kid”, capretto. È un’espressione usata per indicare una lana liscia, lucida e morbida, prodotta dal capretto d’angora.
Martin Kidman. Stilista inglese di maglieria. Dopo gli studi di moda alla Saint Martin’s (1985) comincia a lavorare per Joseph Tricot
Kieffer Antoine. Grafico francese. Ha impaginato Fémina, Illustration ed Elle, avendo come supervisore Peter Knapp. Direttore artistico di Vogue Francia…
Kiehl’s risale appunto al 1851. È sinonimo di naturalezza e semplicità, un vero e proprio status symbol per i newyorkesi.
Kieselstein-Cord Barry. Creatore di gioielli o, come egli stesso le definisce, “sculture per il corpo”. La sua ambizione è quella di affrancare i gioielli..
Kilgour, French & Stanbury. Sartoria inglese con sede all’8 di Savile Row. Per alcuni dandies, questo negozio merita da solo un viaggio a Londra.

Ricerca Avanzata

  • Cerca nella Categoria

  • Cerca Tag

Ultimi inserimenti

Tag

Scroll Up