Kim Jones, il designer cosmopolita che ha fatto del punk la sua prima ispirazione. Dall’amicizia con Alexander McQueen al successo con LV e Dior.
Jones Stephen. Nasce a Kirby, Liverpool. Studia moda alla Saint Martin’s School of Arts dal 1976 al ’79, poi decide di specializzarsi in modisteria.
Jean-Franµois Jonvelle, fotografo francese la cui carriera inizia presto. A soli vent’anni entra come assistente nello studio di Richard Avedon.
Joop! Creato nel 1978 da Wolfgang Joop (1944) che negli anni ’70 aveva iniziato come stilista freelance per case di moda internazionali.
Jorando. Nel 1980, due fratelli, dopo un viaggio, decidono di lanciare la loro prima collezione di calzature che poi allargano ad accessori e abiti.
Jouny, Cyd Jouny debutta nel 1993, vincendo il premio per il design di accessori al Salon des Jeunes Créateurs di Hyères.
Jourdan nasce a Romans. Nel 1921, all’età di 38 anni, inizia un’attività in proprio. A Parigi apre un atelier al numero 1 di Boulevard Voltaire
Journal des dames et des modes è una rivista femminile francese a periodicità trimestrale uscita a Parigi tra il 1912 e il ’14…
Journal du textile. Settimanale francese, fondato nel 1963 e dedicato unicamente ai professionisti e agli addetti del settore tessile e dell’abbigliamento.
Jouy. Tela di cotone stampata a un solo colore, di solito rossiccio o azzurro su fondo écru, a motivi figurativi di scene campestri.
Joyce. Tutto comincia con una boutique di Hong Kong e Kowloon che prende il nome dalla sua fondatrice Joyce Ma aperta nel 1971.
Joyce. Rivista bimestrale pubblicata dal 1987 da Alsojoy Diffusion. Si differenzia dalle altre per l’uso grafico di disegni, al posto delle fotografie
Juicy Couture. Brand nato nel 1994 dall’incontro di due designer californiane, Pamela Skaist-Levy e Gela Nash-Taylor.L’idea di base erano capi trendy.
Julian. Il marchio produce accessori, eyewear, borse, jeans, scarpe ma Julian ha varato anche una linea di oggetti di arredamento per la casa.
Julien Faure. Seteria francese, fondata nel 1864 a Saint-Etienne da Henri Faure e trasferitasi nel 1992 a Saint-Just-Saint-Rambert.
Juliet. La romantica calottina a rete ricamata di perle, così chiamata perché la indossava Norma Shearer nel film Giulietta e Romeo.
Jumper, maglia lunga fino ai fianchi, di linea sciolta e taglio diritto, spesso scollata a “V” e portata su una gonna midi a pieghe.
Jumpsuit. Calzoni a zampa d’elefante, utilizzati durante il giorno per il passeggio nella prima metà dell’800, a partire dal 1822 circa.

Ricerca Avanzata

  • Cerca nella Categoria

  • Cerca Tag

Ultimi inserimenti

Tag

Scroll Up