Ian & Marcel

Marchio di prêt-à-porter. Ambedue canadesi, Ian H. Cooper (1946-1992) e Marcel B. Aucoin (1951-1991) si incontrano a Toronto nel ’76. Il primo studia disegno di moda al "Ryerson" Polytechnic Institute e il secondo design di mobili e tessuti alla Sheridan School of Design in Canada. Si trasferiscono a Londra dove Ian prende un master in moda alla Saint Martin’s School of Art. Nel ’79 fondano la loro casa di abbigliamento creando abiti da sera di seta plissettata, alla maniera di Fortuny e sviluppando una tecnica a base di lastex liquido e seta che permette di decorare i tessuti, ma anche di saldarli senza cuciture.

Imec

Presente sul mercato dagli anni ’30, la Imec è la prima industria italiana a introdurre, negli anni ’50, fibre e tecniche innovative. L’azienda si afferma a livello nazionale e nell’immaginario collettivo grazie a una campagna di comunicazione rivoluzionaria fin dai primi anni ’60: caroselli interpretati dalle tre figlie gemelle dei proprietari. Il marchio Imec è oggi indirizzato a un pubblico femminile di gusto tradizionale che trova un’ampia gamma di proposte di livello medio e alto: underwear, corsetteria, pigiami, vestaglie, lingerie, costumi da bagno e abbigliamento mare. Fondata da Nino e Jone Colnaghi nel 1936 a Paderno d’Adda, la Imec è oggi una società per azioni che produce un milione di pezzi l’anno con un fatturato che raggiunge i 45 miliardi di lire (1998). Tra i suoi marchi: Peach Tree, rivolta a donne giovani e ragazze, John Khol, classico per uomo di livello medio e Silvia Mantegna, di livello medio superiore rivolta a donne moderne ed emancipate.
Dal 2005 l’azienda è diventata di proprietà della Tex Zeta Spa – Gruppo Zambaiti. Nel 2007 inoltre è stato firmato un accordo per la produzione e la distribuzione della nightwear collection della fotografa Anne Geddes.