Cantarelli. Inizia l’attività con la confezione maschile, negli anni ’60. Il fondatore è Mauro Ranieri Cantarelli, al quale si sono affiancati i figli.
Stefano Canulli è un disegnatore italiano nato a Roma, formatosi all’Accademia delle Belle Arti e all’Accademia di Costume e di Moda di Roma.
Canvas. Robusto tessuto di tela di cotone, fabbricato con filati ritorti in ordito e in trama. È il tessuto storico del primo jeans
Caon opera nella moda da oltre trent’anni. Dopo gli studi entra nello staff di Just Fun, struttura creativa nella quale fa ricerca per diversi marchi
Caovilla è sinonimo di saper fare tutto italiano con una produzione di scarpe 100% Made in Italy. Celebrato è il modello di sandalo Cleo.
Capalbio. Azienda che ha rilanciato la tradizione dell’abbigliamento toscano-maremmano. Nata negli anni ’40 come una piccola fabbrica.
Carlo Capasa è il Presidente in carica di Camera Nazionale della Moda Italiana, attento alle tematiche della sostenibilità.
Capdevilla. Massana Manuel. Gioielliere e pittore spagnolo. Nasce a Barcellona. È figlio d’arte e ha raccolto, negli anni ’50, l’eredità del padre Joaquim
Capellini. Ha cominciato l’attività negli anni ’50, spaziando dal reportage al balletto, dal teatro all’architettura, all’arte. Sul finire di quel decennio, ha lavorato anche nella moda.
Capello. Fondata da Vincenzo Capello nel 1846: prima sede in via Po. Con decreto del 14 marzo 1867 diventa fornitrice ufficiale della Real Casa Savoia
Capogrossi, Giuseppe (1900-1972). Pittore italiano. Disegna gioielli, rifacendosi alle composizioni astratte dei suoi quadri.
Capone debutta con Max Mara. In breve tempo, si afferma e disegna collezioni per altre importanti aziende italiane di prêt-à-porter.
Caponi, Loretta. Ricamatrice dall’età di 9 anni, ha aperto, fra le due guerre, a Firenze un laboratorio che porta ancora il suo nome e che da allora…
Cappa. Mantello largo senza maniche, con due aperture laterali per far passare le braccia, dotato di cappuccio e spesso foderato di pelliccia.
Cappellificio Fagiani, azienda marchigiana di cappelli creata da Vincenzo Fagiani nel 1976. Da subito si dedica alla lavorazione di cappelli in paglia.
Cappellificio Falcus. Ditta toscana operante nel settore del copricapo dalla metà degli anni ’60. Ha sede a Montevarchi. Crea cappelli da uomo.
Cappellificio La Familiare nasce, nel 1905, quando 10 operai lasciano la ditta Rossi, azienda fondata a Montevarchi nel 1798 e antesignana nella…
Cappellificio Panizza: Storica fabbrica di cappelli nata dopo il 1880 in un piccolo edificio del Verbano situato lungo la riva del lago Maggiore
Cappello da uomo. Nel 1920, l’Italia esportava in tutto il mondo circa 12.5 milioni di cappelli da uomo di feltro e oltre 11 milioni di cappelli di paglia
Cappuccio. Copricapo spesso di forma conica che parte dal collo. Può essere cucito o tenuto unito da bottoni o cerniera lampo, in modo da poterlo staccare.

Ricerca Avanzata

  • Cerca nella Categoria

  • Cerca Tag

Ultimi inserimenti

Tag

Scroll Up