C&A

C&A leader mondiale della moda a prezzi accessibili. Dal 1910 inizia l’espansione in tutta l’Olanda e poi all’estero.
C.a.o. (Conception assistée par ordinateur). A differenza del D.a. (Dessin assisté par ordinateur) che simula i prodotti come immagine.
C.s.a.c. Centro Studi e Archivio della Comunicazione all’università di Parma. Si vuole creare una collezione d’arte su modello delle università americane, formata da donazioni di archivi.
Cacharel, storia di un marchio dall’estetica gentile che si è imposto anche nel panorama del beauty con le sue celebri fragranze.
Cache-coeur. Golfino a maniche lunghe, elegante e romantico, che si incrocia a V sul davanti e si annoda dietro o sul fianco con due lacci.
Cache-col. Piccola sciarpa da uomo di solito in twill di seta a piccoli disegni, da avvolgere morbida intorno al collo e annodare davanti.
Cachemire. Fibra di lana pregiata. Cashmere è la grafia inglese, la più corrente, per definire la lana della capra Kel, che vive sulle montagne del Kashmir.
Cadette. Attiva dal ’66, lavora con Walter Albini e con Moschino. Alta moda giocata sulla reinterpretazione di un passato in inedita chiave di semplicità
CafèNoir, marchio italiano specializzato nella produzione e commercializzazione di calzature per uomo e donna e di accessori moda.
Caftano. Mantello lungo, con o senza maniche. Di origine turca, ha influenzato fin dal XII secolo l’abbigliamento maschile.
Cagné Gilles (1939-2003). Visagista, truccatore ed esperto d’immagine. È belga. Giovanissimo, diventa vicepresidente creativo della Max Factor
Calderara crea bijoux mescolando la tradizione del vetro con quella del nuovo design.
Calicot. Tela di cotone molto leggera, greggia o stampata, originaria di Calcutta da cui prende il nome. Spesso è apprettata.
Scroll Up