Brovkina. Dopo essersi diplomata alla Scuola del Design del proprio paese, ha collezionato premi. Nel 1996 approda alla Milano Fashion Week
Browne Thom. Definito nell’ambiente “uomo marketing di se stesso”, la sua ascesa è costellata di successi, a partire dal suo esordio con Giorgio Armani.
Bruce. Marchio statunitense varato nel 1998 dagli stilisti Nicole Noselli e Daphne Gutierrez. Hanno studiato alla Parsons School of Design di New York
Bruhel Anton. Fotografo australiano di origini tedesche. nel ’25, decide di abbandonare gli studi di ingegneria e di diventare fotografo professionista…
Brunel Etienne. È arrivata alla ribalta dei media, per l’uso di materiali del tutto insoliti come la juta dei sacchi postali.
Brunelleschi Umberto Illustratore, pittore e costumista italiano. Ha lavorato per i periodici di moda Fémina, come Gazette du Bon Ton…
Brunetta Mateldi (1904-1988). Disegnatrice, illustratrice, pittrice italiana. Nata a Ivrea, studi all’Accademia di Belle Arti a Torino e Bologna.
Brunhoff, (de) Michel (1892-1958). Giornalista francese. Scoprì giovani talenti come Saint-Laurent e Bourdin, di cui pubblicò su Vogue la prima…
Bruni. Nasce in Calabria, emigra al nord e a 13 anni muove i primi passi nei laboratori orefici di Valenza. Nel 1969 apre il suo primo laboratorio.
Bruno Grizzo. Basa le sue collezioni sulla forma, usando silhouette semplici, ma singolari. Caratteristiche dello stilista sono le maglie lunghe
Bruno Guido. È nato a Como nel 1972. È un “nipote d’arte”: suo nonno creava scarpe soprattutto per le ballerine della Scala di Milano.
Bruuns Bazaar dei fratelli danesi Teis e Bjorn Bruun. Il marchio e la prima collezione di prêt-à-porter femminile nascono nel 1995, in Scandinavia.
Buccellati ancora ragazzino, va “a bottega” a Milano da Beltrami e Besnati, tra i più importanti orefici del tempo. Nel 1919 ne rileva l’attività.
Bucci Ampelio (1936). Bocconiano, ha una società di consulenza strategica e formazione, la Mies, che lavora per aziende del tessile e dell’abbigliamento.
Buchinho. Si rivela vincendo il concorso dei giovani stilisti di Intermoda 1989. Dal ’90 lavora come free lance per Jotex, Traffic, Ferreira, Matos e Rio.
Bucol. È nata a Lione nel 1920, per volontà del duo imprenditoriale Bucher e Colcomber, da cui il nome. Nell’ 88, s’è alleata con il Gruppo Porcher Textile.
Buhler Muguette. Nipote di Luigi II di Baviera, dal 1922 ha collaborato con alcune fra le più grandi sartorie francesi: Poiret, Vionnet, e Patou.

Ricerca Avanzata

  • Cerca nella Categoria

  • Cerca Tag

Ultimi inserimenti

Tag

Scroll Up