Backhaus, Maria Vittoria

backhaus

Backhaus Maria Vittoria (1942). Fotografa italiana. Lavora a Milano. È considerata di primissimo piano nello still life: accessori, gioielli e oggettistica.

Backhaus Maria Vittoria (1942). Fotografa italiana. Lavora a Milano. È considerata di primissimo piano nello still life: accessori, gioielli, oggettistica, cucina. Ha studiato scenografia all’Accademia di Brera e ha cominciato il mestiere come reporter (per il settimanale Tempo) nella seconda metà degli anni ’60. Successivamente Maria Vittoria ha fotografato la moda, collaborando soprattutto a Vogue Italia e diventando grande amica di Walter Albini. È per il mensile Casa Vogue, sotto la direzione di Isa Tutino Vercelloni, che ha iniziato lo still life, dimostrando subito talento, sicurezza di gusto e perizia di luci. Usa grandi formati.

Durante la sua carriera, tra i tanti, ha lavorato per Giorgio Armani, Braccialini, CartierCasadei, Della Valle, Dolce & Gabbana, Gianfranco Ferré Salvatore Ferragamo, La Rinascente, Moncler, Prada, Sambonet, Tod’s, Trussardi, Versace e Zegna.

È nipote di Arnaldo Mussolini e figlia di Vito, ultimo direttore del Popolo d’Italia. Ha sposato Giorgio Backhaus, traduttore di Max Horkheimer e di Theodor Adorno, filosofi della Scuola di Francoforte.