Aziende e imprenditori,  D

Della Valle, Diego

Della Valle, Diego è un imprenditore italiano, presidente e amministratore della Tod’s Spa

Diego Della Valle, oltre a essere presidente e amministratore esecutivo della Tod’s spa, siede nel consiglio di amministrazione di diverse società.

La Tod’s nasce dalle radici di una piccola azienda di calzature, fondata agli inizi del Novecento, a Sant’Elpidio a Mare, in territorio marchigiano, dal nonno Filippo di professione calzolaio.

Negli anni Quaranta verrà ereditata dal padre Dorino, ma sarà il figlio Diego, anni più tardi, con l’aiuto del fratello Andrea, a trasformare l’impresa da laboratorio artigianale a uno dei player più consolidati nella commercializzazione di calzature di lusso.

La scommessa Tod’s, Hogan e Fay

Negli anni Ottanta, Tod’s e Hogan diventeranno nomi di successo nel firmamento della moda; portatori dello stile italiano nel mondo, trainando l’azienda verso una sempre crescente fortuna economica. Fortuna che permetterà l’ingresso del gruppo in Borsa e il conseguente allargamento dei business con l’acquisizione del marchio francese Roger Vivier e il lancio del brand di abbigliamento Fay.

Al contempo Diego avvierà una serie di manovre che lo porteranno a entrare nel consiglio di amministrazione di diverse realtà imprenditoriali; quali la Banca Nazionale del Lavoro, Assicurazioni Generali, RCS, Marcolin, Ferrari e LVMH.

Nel 1996 viene insignito dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro. Nel 2002 sarà l’imprenditore che rileverà la società Fiorentina, squadra di calcio a un passo dal fallimento, diventandone patron; otto anni dopo, in conseguenza ai numerosi scandali e alle polemiche generate dal caso “Calciopoli”, abbandonerà il ruolo pur rimanendo proprietario della società.

Nel 2009 il colpo grosso: entrerà nel gruppo Saks Fifth Avenue, catena del lusso americana, maggiore distributore di prodotti made in Italy negli USA, acquistando il 5,9% delle azioni pari a un valore di 30,3 milioni di dollari. Pochi mesi dopo il suo capitale raggiungerà il 7,13% del pacchetto della catena diventando il secondo socio azionista dietro al messicano Carlos Slim.

Con un patrimonio personale stimato intorno a 1,3 miliardi di dollari è il decimo uomo più ricco d’Italia, secondo la rivista Forbes. Solo il gruppo Tod’s, nel 2010 ha generato ricavi per 407 milioni di euro.

 

Leggi anche

La storia delle Pilgrim di Roger Vivier

LVMH compra Tiffany

Marcolin e la prima collezione di occhiali firmata Max Mara