Naomi Campbell
C,  Modelli

Campbell, Naomi

Naomi Campbell è una modella inglese che inizia la sua carriera a soli 15 anni. Dopo tre anni, è sulla copertina di Vogue British e Vogue France.  

Gli Inizi: Synchro Model Agency 

Naomi Campbell è nata nel 1970 a Streatham, Londra. Ha i capelli castani e porta spesso le lenti a contatto colorate, blu e verdi. Ha studiato alla Dunraven School e alla London Academy for Performings Arts, ha inoltre frequentato l’Italia Conti Academy. A 15 anni, mentre cammina a Covent Garden, Beth Boldt dell’agenzia Synchro la nota. Viene ingaggiata e la sua carriera decolla rapidamente. A Parigi incontra Azzedine Alaïa, con il quale stringe un bellissimo rapporto che le permetterà di conoscere diverse celebrities.

Vogue France 1988

Nel Dicembre 1987 è apparsa sulla copertina di British Vogue, diventando la prima ragazza nera in copertina. L’anno successivo a soli 18, è sulla cover di Vogue France, diventa quindi anche la prima modella nera ad apparire nella copertina dell’edizione francese del famoso giornale. 

Nell’89 è il turno del September Issue di Vogue America, che si dice sia stato il numero più venduto. 

Supermodel 

Tra gli anni ’80 e ’90 ha raggiunto lo status di top model, considerata una delle sei modelle della sua generazione più influenti nel mondo fashion. Ha sfilato per i più grandi stilisti Gianni Versace, Azzedine Alaïa, Ralph Lauren, BlueMarine, Alessandro Dell’Acqua e Isaac Mizrahi e ha posato per famosi fotografi del calibro di Peter Lindbergh, Herb Ritts e Bruce Weber.

Nell’aprile 1992 è apparsa, insieme alle altre top, nella copertina dedicata al centesimo anniversario di Vogue America, scattata da Patrick Demarchelier. Un anno dopo cade in passerella con delle altissime zeppe di Vivienne Westwood, le zeppe furono poi esposte al Victoria and Albert Museum di Londra. 

Le accuse 

Dal 1998 al 2009 ci sono state diverse accuse di violenza contro i dipendenti, collaboratori e altre persone. Naomi è stata condannata a Toronto nel 1998 per aver aggredito la sua assistente con un telefono cellulare. Nel 2006 molti altri dipendenti hanno denunciato diversi abusi. La top model si è dichiarata colpevole almeno quattro volte, per questo ha frequentato corsi per la gestione della rabbia, completato i servizi per la comunità e pagato le varie multe a suo carico. 

Naomi ai servizi sociali

L’agenzia Elite Model Menagement, che aveva rappresentato Naomi dal 1987, nel 1993 la licenzia con la motivazione che ‘nessuna somma di denaro o prestigio possono giustificare l’abuso’. Il fondatore di Elite la definisce ‘’manipolatrice, scortese e impossibile’’. Naomi è conosciuta anche per il suo temperamento e le sue relazioni amorose turbolente, quella con il pugile Mike Tyson, il ballerino Cortes, l’imprenditore Flavio Briatore e il cantante Usher.

Le diverse attività di Naomi

La modella decide di percorrere nuove esperienze lavorative e, insieme alle sue colleghe Elle McPherson e Christy Turlington, apre il Fashion Cafè. Ma l’impresa non raggiunge il successo sperato e nel 1998 i direttori vengono arrestati per frode, bancarotta e riciclaggio di denaro. Scrive un libro, Swan, registra delle canzoni e realizza l’album Babywoman. Ha inoltre partecipato a video musicali di cantanti famosi come Micheal Jackson, ha presentato il suo profumo, una bambola e statua di cerca al Madame Tussaud’s che riproduce fedelmente i suoi lineamenti. Nonostante tutti questi progetti, il suo habitat naturale rimane la passerella. 

Da oltre vent’anni Naomi non indossa semplicemente gli abiti realizzati dagli stilisti, ma li interpreta dando loro vita. Nel 2007 ha sfilato per Dior a Versailles per celebrare i sessant’anni della maison francese. 

È il 2103 quando lancia il reality The Face. La serie parla di un gruppo di aspiranti modelle in competizione tra loro. Naomi è il produttore e il coach della serie. 

Nel 2014 è pronta a scendere dalle passerelle per andare dietro le quinte della moda, apre infatti un charity shop nel centro commerciale Wesfield di Londra, il Fashion For Relief. Il negozio vende anche abiti e accessori alle celebrità e ai suoi amici, prima fra tutti Kate Moss

Naomi Fashion for Relief

Fashion for relif ha sfilato a New York, Londra, Cannes, Mosca, Mumbai e Dar er Salaam, ha raccolto milioni di dollari per diverse cause. La Campbell è riconosciuta come attivista che lotta per il benessere dei bambini in Africa al fianco di Nelson Mandela dal 1997. 

Tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016, un’ampia gamma di prodotti firmati dalla modella è stata lanciata da TCC. I prodotti, tra cui gioielli, tessili per la casa, borse e valigie, sono stati utilizzati da catene di retails per premiare i clienti nelle campagne di fidelizzazione. 

Gli ultimi anni 

Nel 2017 Naomi lancia una collezione di gioielli in argento e articoli da regalo di lusso, diventando ambasciatrice di un brand che sta lanciando il suo primo negozio in Irlanda del Nord. 

Uno dei momenti epici della moda degli ultimi anni è avvenuto durante la settimana della moda Milanese.  È il 2018 quando le top mode che hanno sfilato per Versace: Naomi Campbell, Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Carla Bruni e Helena Christensen, tornano in passerella in abito dorato in iconica maglia metallica per rendere omaggio al compianto designer Gianni Versace. Il momento è stato memorabile e il pubblico ha accolto le top tra applausi e standing ovation. 

Versace 2018

Fino al 2018 Naomi ha posato per 500 copertine, ha sfilato per tutti i marchi di lusso e continua il suo lavoro di beneficienza in Africa e in tutto il mondo. 

Leggi anche:

La Venere nera compie 50 anni

Fashion for relief sfila a Cannes