Marcelo Burlon
B,  Brand e Fashion designer

Burlon, Marcelo

Marcel Burlon ” a pioneer of multitasking”

Burlon

Nato in Patagonia nel 1976, Marcelo Burlon è un dj, pr e creative director, definito nel 2011 dal New York Times” a pioneer of multitasking”.  Appassionato di musica, teatro e letteratura è l’emblema del self made man moderno. Di origini umilissime, nasce e cresce in un villaggio hippie in Patagonia, precisamente ad El Bolsòn, immerso in una cultura tribale che trasporrà nei suoi abiti. Nel 1990 si trasferisce con la famiglia nelle Marche. Qui, conclusa la terza media, inizierà a lavorare in fabbrica come operaio. Contemporaneamente, nei weekend, lavora come animatore nelle discoteche, coltivando così la sua passione per la musica.

Alla fine degli anni Novanta è il turno di Milano, la città che lo accoglie e che lo accompagnerà verso il successo. Qui lavora all’entrata dei Magazzini Generali, un locale frequentato da modelle, fotografi ma anche personalità centrali nel mondo della moda, come Domenico Dolce e Stefano Gabbana, Riccardo Tisci e Raf Simons.

Marcelo Burlon
Marcelo Burlon

Organizza tra i party più cool della città, riunisce sotto un unico tetto una milano eterogenea unità da un senso comunitario e della voglia di divertirsi, e inizia a costruirsi la sua rete di contatti che lo porterà ben presto a lavorare nel mondo della moda. Prima un anno da Dolce & Gabbana, poi da Alessandro Dell’Acqua dove cura i rapporti con le celebrities internazionali. Nel 2012 l’idea di monetizzare la sua notorietà attraverso la vendita una collezione di t-shirt che raccontano le sue origini e la sua gratitudine per Milano: nasce County of Milan.

Marcelo Burlon e County of Milan

Tutto inizia nel 2012 da una collezione di t-shirt che riprende i temi tribali della Patagonia. Piume e serpenti vengono rielaborati secondo un linguaggio urban e streetwear. Il successo è assicurato, grazie anche ad un sapiente uso dei social, e dalle t-shirt, le felpe e i poncho, si passa ben presto ad una collezione completa che fa il suo esordio a Pitti87 nel 2015. Marcelo non si definisce designer, ma un creative director che trasmette la sua visione ad un team di designer che trasmuta l’idea in abito. Nel giro di pochi anni Marcelo Burlon è costretto a riorganizzare il suo business che raggiunge in tre anni i 40 dipendenti e un fatturato di 20 milioni di euro.

Burlon
County of Milan Fall Winter 2020

County of Milan rappresenta l’esperienza che Marcelo ha accumulato in venticinque anni vissuti immerso nella cultura dei club, che mescola sapientemente con la spiritualità della sua terra natia e l’ambiente urban della città di Milano. Il risultato è una moda che, mantenendo uno stretto legame con l’ambiente della musica, racconta un universo pulsante fatto di giovani che si uniscono in un nuovo modo di intendere la moda, come fosse una tribù, una comunità. Marcelo per le sue sfilate alla Milano Fashion Week, dove sfila del 2015, sceglie sempre modelli eterogenei, personalità del panorama musicale urban, suoi amici e creativi. Raccontando così quell’universo variegato che County of Milan vuole rappresentare, in un continuo superamento dei confini imposti.

New Guards Group

Nel 2015 Marcelo Burlon, insieme a Davide de Giglio e Claudio Antonioli, fonda il New Guards Group, una holding che controlla il 75% di diversi brand: County of Milan, Off White di Virgil Abloh, Palm Angels e Alanui. Con sede a Milano, il gruppo si afferma velocemente come una solida realtà nel panorama streetwear. Nel 2019 Farfetech, l’e-tailer quotato in borsa dal 2018, rileva il 100% del gruppo per 675 milioni di euro.

Gli ultimi progetti

Nel 2020 Marcelo Burlon entra come socio, con una quota del 33%, nel progetto Healty Color, la catena di fast food salutare fondata dal rapper Sfera Ebbasta e dal calciatore Andrea Petagna. Il fine dell’operazione è quello di programmare un espansione in Italia e all’estero e raggiungere così nuove città. Nel 2021 Marcelo Burlon, in collaborazione con Kappa, celebra il suo legame con la città di Napoli disegnando le maglie ufficiali della prima squadra della città partenopea.

Burlon
Sfera Ebbasta, Andrea Petagna e Marcelo Burlon
maglia marcelo
La maglia del Napoli

Leggi anche:

Marcelo Burlon: come diventare milionario con le t-shirt e i social

Marcelo Burlon debutta in passerella

Off White primavera estate 2021: imaginary tv torna di moda