Aziende e imprenditori,  B

Ballantyne

Ballantyne: leader mondiale del settore della maglieria 

Ballantyne è un nome legato ai filati preziosi fin dal 1800, secolo nel quale lo scozzese Henry Ballantyne si impose nel commercio del tweed e di lavorazioni tartan che iniziarono a essere conosciute e apprezzate anche nelle loro più morbide inclinazioni.

Al 1829 risale infatti il commercio del Tweed Scozzese, che iniziò a caratterizzarsi per lavorazioni incentrate sullo studio di nuovi disegni. Fondata nel 1921 a Borders, in Scozia, Ballantyne Cashmere, l’1 luglio del 1966 la regina Elisabetta visitò per la prima volta l’azienda e nel 1967 venne premiata con il Queen Award a fronte dei risultati ottenuti nel settore della maglieria di lusso.

la regina elisabetta in visita all'azienda
la regina Elisabetta in visita all’azienda

Fa capo al Gruppo Dawson International Plc e ha recentemente costituito la Ballantyne Cashmere Italy. Oltre all’Italia, con il 30 per cento, il maggiore mercato è quello giapponese. 

Ballantyne

Nel settembre del 2002 è Massimo Alba il nuovo direttore creativo, mentre Alfredo Canessa ricopre il ruolo di presidente. Alba pianifica il rilancio del marchio, affidandosi a uno staff di giovani collaboratori internazionali con base a Milano. Gli stabilimenti produttivi rimangono in Scozia. L’anno successivo, nel gennaio 2003, il nuovo corso di Ballantyne comincia da Pitti Uomo, con la collezione disegnata da Massimo Alba e dalla sua squadra.

La rinascita di Ballantyne

Nel 2004 il brand viene acquistato dal fondo italiano Charm Investments di Luca Cordero di Montezemolo. Nel 2015 la griffe viene acquistata, per 6 milioni di euro, dall’imprenditore e stilista Fabio Gatto, chiamato nel 2013 alla direzione dello storico brand. Il progetto di rilancio ha dato i suoi primi frutti nel 2017, quando il brand chiude l’anno con una crescita del 50% in Asia e Russia, e il 30% in Italia, e continua il suo viaggio verso un consumatore moderno ma attento alla ricerca di un prodotto di qualità. 

Ballantyne

Alla guida di Ballantyne ora vi è Fabio Gatto, arrivato alla presidenza dell’azienda dopo trent’anni di esperienza a tutto tondo nella filiera moda – una carriera segnata dalla sua passione e da un intuito inimitabile nel mondo dei tessuti.

Leggi anche: 

Sarti Faliero

Pitti Immagine

L’ode al creato di Brunello Cuccinelli a Pitti Uomo