azzaro loris
A,  Brand e Fashion designer

Azzaro, Loris

Azzaro, Loris (Tunisi, 1933 – Parigi, 2003)

Loris Azzaro è stato uno stilista italiano nato in Tunisia da genitori siciliani il cui nome è legato al successo delle sue collezioni di abbigliamento femminile.

Dopo gli studi in Scienze Politiche all’università di Tolosa, si trasferisce a Parigi dove fonda il proprio marchio nel 1962,  grazie a una cerchia di amiche, di accessori scintillanti di lurex e paillette. Le creazioni Azzaro riscuotono subito un ottimo successo. Ma è solo nel ’68 che il suo nome diventa famoso, grazie a un vestito traforato che viene pubblicato su tutte le riviste di moda. Da quel momento, diventa il simbolo di una certa eleganza “overdressed”, giocata su creazioni vistose e colorate, certamente influenzate dalla cultura del paese d’origine. Nel ’74, lo stilista lancia il suo profumo, primo di una serie fortunata e vendutissima (il 10 per cento del mercato mondiale per quel che riguarda l’uomo) di fragranze.

Lo stile Azzaro

Azzarro rappresenta la quintessenza del marchio mediterraneo. Tessuti fluidi e colori decisi come il blu, il preferito dallo stilista; il verde uniti a un design tipicamente femminile accompagnano le icone degli anni Sessanta sulle coste francesi e nei locali della nightlife parigina degli anni Settanta.

I suoi abiti rutilanti di lustrini, con corpini drappeggiati, trasparenze e plissé, sono stati strumenti di seduzione di molte star tra cui Raquel Welch, Marisa Berenson, Joan Collins, Isabelle Adjani — tra gli anni ’70 e i primi anni ’80. 

Sensualità e glamour sono elementi chiave dell’immagine del marchio, rappresentativo dello stile del jet-set e del lusso.

Inoltre le collezioni, nominate in ordine alfabetico, hanno vestito numerose ulteriori celebrità come Dalila, Sophia Loren, Claudia Cardinale, Kate Winslet e Nicole Kidman.

Lo stilista


Marchio di rilievo nel campo dei profumi nel 1975 crea la fragranza di punta del marchio, Azzaro Couture, dedicata al pubblico femminile. Il 1977 è stato l’anno del corrispettivo maschile: da un incontro tra lo stilista e l’imprenditore tedesco Richard Wirtz è nato Azzaro for Men, che conquista il 10% del mercato mondiale dei profumi maschili.

L’anno 2003 per Loris Azzaro

Durante l’anno 2003, la maison ingaggia il giovane stilista Jérome Dreyfuss, per dare dinamismo all’immagine couture. La compagnia finanziaria Frey, specializzata nel settore immobiliare e vinicolo, acquista una quota di maggioranza di Azzaro. In linea con la riservatezza tipica della casa, i termini dell’accordo rimangono segreti. 

Nel novembre dello stesso anno Loris Azzaro muore all’età di 70 anni a Parigi. La conduzione dell’azienda passa nelle mani della figlia Beatrice la quale designa come nuova stilista Vanessa Seward, già assistente di monsieur Azzaro, con la quale il marchio vive una seconda giovinezza.

Dal 2007 Nathalie Franson, con undici anni di esperienza presso Chanel e Christian Lacroix, diventa direttrice generale della maison.

 

Leggi anche: 

Dior, Ralph&Russo e Azzaro, una Haute Couture digitale

L’Haute Couture di Dior 2021 con Matteo Garrone

Ralph & Russo Haute Couture 2020