Andrevie
A,  Brand e Fashion designer

Andrevie, France

Andrevie France. (1945-1984) Stilista belga. Ha iniziato negli anni ’70, quasi per caso, come autodidatta, aprendo un piccolo negozietto a Bruxelles: tutta moda pronta per la donna. Quel primo successo l’ha portata prima a Saint-Tropez, poi a Parigi, dove ha tenuto la ribalta con i suoi abiti, che, seppur classici, si proponevano come fortemente innovativi per l’accostamento dei colori.

Nel 1978, il New York magazine ha definito Andrevie, insieme a Claude Montana e Thierry Mugler, “tra i membri più sperimentali del mondo della moda”. Nel 1980, il San Francisco Examiner definì Andrevie la “principessa della moda new wave” e nel 1981, “una delle femministe più militanti del mondo della moda”.

France Andrevie era originaria del Belgio e lì ha iniziato la sua linea di abbigliamento chiamata Laurent Vicci, un nome inventato da lei. Si è poi trasferita a Parigi nel 1976 per ricominciare di nuovo quando si avvicinava ai 30 anni, questa volta usando il suo nome.

Più tardi dirà che non ha avuto il sostegno dei francesi, delle banche o tanto meno dei giornalisti. Ha affermato che il suo primo vero sostegno è venuto dai giapponesi e poi dagli americani.

Gli stilisti preferiti di Andrevie erano Rei Kawakubo di Comme des Garcons, Claude Montana, Thierry Mugler e la stilista francese Anne Marie Beretta (un altro nome un po’ dimenticato).

Leggi anche

Azzedine, Alaïa

Moda Parigi fashion week 2021: il resoconto delle sfilate, terza giornata