agent provocateur
A,  Brand e Fashion designer

Agent Provocateur

Agent Provocateur è un marchio inglese di biancheria intima, fondato a Londra nel Dicembre del 1994 da Joseph Corré, figlio della stilista Vivienne Westwood, e da Serena Rees.

Le origini di Agent Provocateur

Entrambi londinesi, si conoscono davanti a un nightclub nel 1992 e da quel momento in poi comincia un sodalizio coniugale e professionale. Benché abbiano lasciato entrambi gli studi in età adolescenziale, Serena ha lavorato come assistente e agente di fotografi importanti. Joseph ha svolto la mansione di responsabile di produzione per l’azienda della madre. L’obiettivo iniziale della coppia è quello di offrire al pubblico la migliore lingerie proveniente da ogni parte del mondo. Tuttavia, ben presto i due si rendono conto che la loro strada non è certo la vendita di underwear importato, quanto piuttosto la creazione di una vera e propria collezione di intimo.

Il gusto è quello tipico dell’underwear dei sex shop in cui erotismo, perversione, cattivo gusto e lusso si mescolano indissolubilmente. Lo sguardo è però contemporaneo, lo stile giovane e cool e il prodotto è così innovativo da non avere uguali sul mercato. Nel ’94 inaugurano il primo store monomarca in Broadwick Street a Soho, nel cuore di Londra.

agent provocateur
Naomi Campbell posa per la campagna primavera-estate 2015 di Agent Provocateur

Il successo

Le celebrities diventano pazze per il brand che si serve di questa simpatia e usa come testimonial delle sue campagne pubblicitarie gran parte delle aficionadas dei suoi completi intimi. Nel ’96 Agent Provocateur produce il suo primo spot pubblicitario destinato al grande schermo. Nello stesso anno, sfila per la prima volta in un famoso strip club londinese, l’Astral. Sempre nel 1996, dopo il lancio del catalogo per la vendita su corrispondenza e il lancio del sito web del marchio, i coniugi Corré aprono due nuovi negozi, uno a Los Angeles e un altro a New York.

Nel ’97 le creazioni Agent Provocateur vengono esposte al Victoria & Albert Museum, durante la mostra ‘Cutting Edge’. Nel ’99 viene lanciata una linea esclusiva per Marks & Spencer chiamata Salon Rose. Nel 2000 arriva la prima fragranza femminile Agent Provocateur [le altre sono: nel 2006 Agent Provocateur Eau Emotionnelle e Agent Provocateur Maitresse, nel 2007 Strip e nel 2008 DD Edition], molto apprezzata dai critici e da tutte le fan del marchio.

Nel 2007, a seguito del divorzio fra Corré e Rees, l’azienda è acquistata per 60 milioni di sterline dalla multinazionale 3i Group PLC (guidata da Garry Hogarth). Successivamente, l’anno dopo, a seguito degli ingenti costi per l’espansione del marchio, gli utili della società registrano una drastica diminuzione di volume.

Leggi anche

Intimissimi: continua l’impegno per una moda sostenibile

Vuoi approfondire la storia di La Perla? Consulta la voce sull’Enciclopedia della Moda di mam-e.it