Cashin

Famosa per aver inventato l’abito "a strati" riuscendo ad abbinare con maestria tessuti diversi tra loro: pelle e organza ma anche popeline, camoscio, tela e tweed. Considerata tra le più interessanti creatrici, ha sempre avuto uno stile indipendente adatto alle donne attive e audaci. Nata a Oakland in California da una madre sarta e da un padre fotografo, debuttò giovanissima nella compagnia di ballo di Los Angeles. Trasferitasi per danzare a New York, creò i costumi per la compagnia del Roxy Music Hall. Nel ’37 cominciò a disegnare per la marca di prêt-à-porter Adler & Adler. Nel ’43 si trasferì a Hollywood dove lavorò per 6 anni alla 20th Century Fox. Fu lei a vestire una delle più eleganti attrici dell’epoca, Gene Tierney in Vertigine (Laura) del ’44. Il suo grande periodo creativo si colloca, però, tra gli anni ’50 e ’60. Tra le sue proposte più riuscite gli abiti chimono, i vestiti di maglia a collo alto e una grande varietà di poncho in lana mohair con lunghe frange. Ha ricevuto il Neiman Marcus Award e cinque volte il premio Coty. Muore a New York nel 2000.