Agnona

In consorzio con un’altra azienda italiana e una peruviana, si è aggiudicata nel 1965 una quota della fibra di vigogna che il Perù liberalizzava dopo 30 anni in cui era stata vietata la tosatura del piccolo camelide che vive oltre i 4 mila metri sulle Ande. È stata fondata ad Agnona (Vercelli) nel 1953 da Francesco Ilorini Mo che puntava a una produzione di assoluta qualità e che, per questo, stabilì contatti con i migliori produttori di fibre nel mondo, garantendosi il meglio delle lane superfini, mohair, cammello, alpaca, cachemire, in Australia, Perù, Cina, Tibet. L’industria produce a ciclo completo, partendo dalla materia prima fino al prêt-à-porter, avviato agli inizi del ’70: dal magazzino alle mischie, dalla filatura alla roccatura, alla ritorcitura, all’orditura, alla tessitura, alla garzatura, alla cimatura, alla produzione di abbigliamento, soprattutto maglieria e accessori in fibre preziose.

La distribuzione avviene attraverso boutique monomarca e una selezione di punti vendita nel mondo. L’azienda ha 261 dipendenti e un fatturato che nel ’98 è stato di 67 miliardi di lire. Dal gennaio ’99 fa parte del Gruppo Zegna. Ma alla sua testa restano i figli di Francesco Ilorini Mo: Massimo, Alberto (è il presidente) e Federica. Agnona fa parte delle più importanti associazioni del mondo tra allevatori e consumatori di fibre pregiate. È uno dei tre membri soci dell’International Vicuna Consortium che detiene l’esclusiva mondiale della preziosissima lana. In Perù, è presente con quote societarie nella Incalpaca Tpx, azienda leader nella produzione di alpaca. 

2001, novembre. Riapre dopo una ristrutturazione il primo negozio Agnona a Milano in via della Spiga, che è affiancato dallo show room di via Senato. Successivamente, vengono aperti negozi a Firenze, Venezia, Porto Cervo, Shangai, Tokyo e Seul. Il 2001 è anche l’anno di importantissimi insediamenti nei corner dei più prestigiosi department store del mondo, fra cui uno spazio di 213 metri quadrati nei grandi magazzini Harrod’s di Londra. Harrod’s diventa distributore esclusivo del marchio Agnona nel Regno Unito.