Bouquin

Entra nella moda dalla porta di servizio: vetrinista e commesso in negozi di moda maschile. A 26 anni, disegna abiti per la boutique John Charles e si fa notare dai fratelli Renoma che lo assumono per gestire stilisticamente le proposte del loro emporio, famoso per il folto campionario di moda non francese. Nel 1964, si mette in proprio: una boutique a Sain Tropez di prêt-à-porter femminile che lui stesso crea e produce. Da quel momento, non si ferma più: 24 negozi in Francia. Il suo propellente è l’aver proposto uno stile hippie di lusso a quella parte di borghesia francese che in Italia sarebbe stata definita radical-chic. Dal 1971, ha lasciato mestiere e successo per dedicarsi al teatro come impresario e al recupero dei giovani disadattati.