Benjamin Cho

Designer newyorkese le cui collezioni di abbigliamento da donna e da uomo sono molto originali e artistiche. Ispirato dall’arte post moderna, gioca con tagli asimmetrici dando vita a pezzi sexy, hippie e unici. L’artistico e il moderno si fondono in un universo di colori forti come il blu, rosso, nero e bianco. I suoi abiti possono essere trovati nelle maggiori città europee e americane.

Cho

Ha studiato moda alla Parsons School of Design che ha abbandonato prima di diplomarsi. Ha debuttato nel 1999, sfilando a New York. La sua moda è considerata dai critici più europea che americana. Nella primavera del 2002 è stato selezionato da Vogue insieme ad altri dieci designer emergenti.