Hindmarch

Nasce a Burnham-on-Crouch. Totalmente autodidatta, inizia la sua attività a Londra nel 1987. Sei anni dopo, apre la sua prima boutique nell’esclusiva Walton Street. Nel ’95 apre a Hong Kong e nel ’97 un secondo negozio a Londra. Si è creata una clientela di qualità che ama la qualità.
2001, febbraio. Alla stilista viene assegnato il premio del British Fashion Council come "designer di accessori dell’anno". Il titolo di stilista dell’anno va ad Alexander McQueen, miglior designer della nuova generazione è Stella McCartney. Nel corso dello stesso anno Anya viene insignita anche dell’Award for Excellence di Luxury Briefing.
Inaugura sei nuovi negozi internazionali. Per l’autunno-inverno 2002 lancia la prima linea di scarpe e stivali per donna.

Anya Hindmarch

Brand che realizza borse di ogni genere, prende il nome dalla creatrice, che iniziò questo business vent’anni fa, alla tenera età di diciannove anni quando viveva a Firenze. Sempre pronta a riconoscere cosa le donne cerchino in una borsa, nota un trend tra le donne fiorentine, una borsa di tela con cordoncini in pelle. Al suo ritorno in Inghilterra decide di proporla ad Harper’s & Queen: ne vende cinquecento e rende conosciuto il suo nome.

Nel 1993 apre il primo negozio di Anya Hindmarch a Chelsea e l’anno seguente lancia la sua prima collezione di pezzi in pelle fatta di portafogli e agende. Vengono poi presentate negli anni successi tante linee diverse, tre l’anno, come la Blue Label, caratterizzata da humor e divertimento, con inclusi anche bikini, ombrelli, t-shirt, top, o l’iniziativa Be A Bag, nella quale i prodotti vengono personalizzati da fotografie dei consumatori, realizzata per beneficenza.

Nel settembre 2001 la British Airlines chiede ad Anya di realizzare il First Class Amenity Kit e qualche anno dopo viene presentata la prima collezione di scarpe. In collaborazione con il movimento per il cambiamento sociale "We are what we do", nasce la eco-borsa I’m Not a Plastic Bag: un successo che non ha precedenti, che dà modo ad Anya di presentarla in tanti paesi diversi e in tre colori. Premiata diverse volte come Designer of the year, l’artista ha visto un grande seguito di personaggi famosi, come Madonna, Claudia Schiffer e Scarlett Johansson.