Lacroix

Christian (1951). Stilista francese. È andato decisamente controcorrente valorizzando tradizioni e costumi del Sud della Francia e della Provenza, regione che mantiene un ruolo determinante nella sua ispirazione. Nato ad Arles, studia storia dell’arte all’Università di Montpellier. Si trasferisce a Parigi dove nel ’73 si iscrive alla Sorbona e alla Scuola del Louvre per diventare conservatore di musei. Ma è la moda la sua vera passione. Da qui, numerosi sforzi per emergere e affermarsi. Impegno premiato con due Dé d’Or nel 1986 e nell’88. La spinta decisiva per entrare nel mondo della moda arrivò da Jean-Jacques Picart, che lo presentò a Guy Paulin di Hermés di cui diventò assistente. Nel 1981, da Patou, decise di sfidare i desueti schemi della haute couture, riportandola al centro dell’attenzione. Nell’87, staccandosi da Patou, fondò la maison Christian Lacroix e disegnò la linea di prêt-à-porter prodotta in Italia dalla Genny di Ancona. Seguirono le collezioni Luxe, Couture, Bazar, Jeans i profumi e moltissimi costumi per il teatro e l’opera. Amante della teatralità, enfatizza tutto quello che è sensuale, allegro, opulento recuperando i valori della cultura mediterranea. (Lucia Serlenga) &Quad;2001. La casa di moda viene acquisita dal Gruppo francese Lvmh. &Quad;2002, aprile. Lo stilista diventa il nuovo direttore artistico di Emilio Pucci. &Quad;2002, giugno. Lancio della linea Bazar Enfant. &Quad;2002, ottobre. Partecipa al The Fur Show Beijing 2002 di Pechino, sfilando con fantasiose pellicce. &Quad;2003, aprile. Sigla l’accordo con la società francese Sil per la produzione e la distribuzione della prima linea di lingerie Lacroix, il cui lancio avverrà nell’estate del 2004. &Quad;2003, maggio. Lacroix è fra gli stilisti che partecipano alla mostra My Favorite Dress in occasione dell’apertura del Fashion & Textile Museum di Londra. &Quad;2003, giugno. Lacroix debutta nell’abbigliamento maschile, con una collezione che sarà proposta nel 2004. Nel settore uomo, lo stilista aveva firmato solo cravatte. (Adele Melzi) &Quad;2009. Lacroix insieme a Baccarat ed Evian disegna e firma le nuove bottiglie in cristallo limited edition di Evian.